Image description

Offerta didattia per Istituti secondari di II grado 


Percorsi didattici tematici

 

Abbiamo ideato questi percorsi tematici pensando ai vari indirizzi di studio degli istituti superiori, analizzando di volta in volta gli aspetti della romanità o dell’antichità in genere più attinenti alle materie studiate dai ragazzi, per un maggiore coinvolgimento e per far capire che differenze e analogie nelle singole tematiche.

Nonostante siano stati pensati come prettamente legati ad un preciso indirizzo di studio, tutti i possono essere declinati anche per le scuole di grado primarie e secondarie di I grado.

  


ATTIVITA' IN LOCO

 

Visita didattica al sito archeologico

 Il sito archeologico di Veleia offre l’opportunità agli studenti che si avvicinano allo studio della civiltà romana di leggere nel tessuto urbano della cittadina le espressioni caratterizzanti della prima cultura globale. Le dimensione stesse della cittadina collinare consentono di percepire con immediatezza il risvolto concreto e quotidiano dei tratti tipici della civiltà romana,  che durante il percorso scolastico vengono analizzati sotto diversi aspetti da quello storico,  a quello storico-artistico,  a quello linguistico.  La  visita si snoda attraverso i luoghi tipici della vita pubblica come il foro,  la basilica o le terme fino all’intimità della domus,  lungo un percorso in cui l’architettura,  l’arte e l’epigrafia contribuiscono  a definire il mosaico di una cultura.

 

 PERCORDI ADATTI A TUTTI GLI INDIRIZZI

 

Il mestiere dell’archeologo

Malgrado la percezione comune, l’archeologia è una scienza recente, che dal XIX secolo ad oggi ha vissuto il passaggio cruciale dal semplice sterro finalizzato al recupero di opere d’arte, alla definizione del metodo stratigrafico che consente la ricostruzione totale del contesto analizzato.  Gli studenti vengono guidati lungo  il percorso di una disciplina che si avvale dei principi di altre scienze, dalla geologia all’analisi storico-artistica, dalla zoologia alle tecniche dell’edilizia storica per recuperare i tasselli di un mosaico complesso quanto  la storia dell’umanità.

  

Roma: un impero multiculturale

La conoscenza della storia antica è uno strumento in grado di offrire una chiave di lettura e di comprensione dei fenomeni attuali,  la  storia romana in particolare  offre l’opportunità di individuare le radici comuni e le peculiarità delle culture di  diverse aree geografiche,  parti integranti di un impero  che ha abbracciato all’interno dei propri confini popoli talora molto dissimili tra loro.    Attraverso l’analisi  del  linguaggio artistico  e in generale della cultura

romana è possibile individuare gli apporti di culture “altre” e i processi di assimilazione che hanno fatto dell’impero romano un esempio di società multietnica.

 

  Come finisce un impero
In modo sempre più  sinistramente ricorrente  il concetto di “crisi”  sembra permeare diversi

 

 aspetti della vita, dall compagine  sociale all’economia,  alla politica,  gettando ombre incerte sul futuro. Partendo dall’analisi della Crisi per eccellenza, attraversata dall’impero Romano e legata nell’immaginario comune a un momento di regressione, s’individuano i tratti positivi di un’epoca troppo frettolosamente liquidata come “buia”. Dall’esame degli aspetti negativi  all’individuazione dei germi del rinnovamento,  vengono valutati criticamente i fattori  che hanno contribuito  a plasmare ciò  che,  in un futuro  non troppo lontano, è stato chiamato  “Europa”.

 

Alimentazione

Partendo dall’assunto che il cibo e la cucina sono parte integrante della cultura di un popolo si analizza l’alimentazione in età romana attraverso le fonti scritte e archeologiche. Dai precetti tramandati da Catone e Columella al ricettario di Apicio,  dalle lodi di una dieta semplice  e salutare intessute da Orazio agli  eccessi della Cena di Trimalcione,  emerge  l’affresco di una società composita ed articolata, sospesa allora come oggi tra due anime, tra la ricerca di una

alimentazione “sana” e la tentazione di abbuffate “pantagrueliche”.

  

      PERCORSI AD INDIRIZZO SCIENTIFICO

 

Laboratorio di Antropologia fisica

L'antropologia fisica è una disciplina scientifica che, ponendo al centro della ricerca l’uomo, si occupa dei meccanismi  dell'evoluzione biologica,  dell'ereditarietà  genetica,  dell'adattamento fisico e dei resti fossili  di tale evoluzione.  Il laboratorio ha lo scopo  di illustrare i  risultati raggiunti dall’interdisciplinarità tra biologia e archeologia,  partendo da un’attenta disamina antropologico-culturale  dei rituali funebri fino  a giungere all’estrazione e all’analisi del DNA

dei reperti antichi per definire gli antichi  flussi migratori e capire l’origine delle variazioni genetiche presenti nelle popolazioni attuali.

 

 PERCORSI AD INDIRIZZO TECNICO

 

Il territorio fonte di vita: dalle risorse agricole all’alimentazione

5000 anni di perfezionamento delle tecniche agricole  dal neolitico a oggi  per trasformare la produzione alimentare da pura sopravvivenza ad  economia.  Dalla coltivazione dei campi all’allevamento e alla pastorizia l’umanità si è mossa lungo un percorso fatto di osservazione della natura in senso lato, di sperimentazione di tecniche e di trasmissione delle conoscenze acquisite. Alla riscoperta di quelle conoscenze che hanno consentito per secoli all’uomo di fare

del territorio una risorsa non solo da sfruttare, ma anche da conservare e tramandare.

 

Dall’argilla al calcestruzzo… e ritorno

Con la presa di coscienza della necessità di uno sfruttamento più consapevole e sostenibile del nostro pianeta,  anche i modelli insediativi volgono lo sguardo verso materiali e tecniche costruttive che rispondono all’esigenza di una nuova edilizia più attenta al territorio e ai consumi.  Per raccogliere la sfida del futuro, stimoli e suggerimenti possono arrivare proprio dal nostro passato e in particolare dalla civiltà romana, la prima vera civiltà del costruire.

  

Società di diritto

Il diritto romano è tutt’oggi alla base del diritto moderno di molte democrazie.  Nato come strumento di ordinamento  all’interno dell’impero,  è  stato per secoli una caratteristica che contraddistingueva la civiltà  dall’incertezza della barbarie.  Il percorso è teso a stimolare, prendendo spunto dalla Tabula Alimentaria di Veleia,  una riflessione sull’importanza del diritto come strumento di coesione e “governance”  di milioni di persone con  etnie,  usi e

costumi differenti. 

 

Comprare e vendere un impero

L’analisi dei luoghi di reperimento delle materie prime,  dei siti  di produzione,  delle vie di distribuzione e delle rotte di scambio a lungo raggio dei beni di consumo nell’antica Roma consente la ricostruzione delle dinamiche macro-economiche nell’Impero.    Dalla nascita alla fine di una civiltà attraverso una chiave di lettura che vede negli scambi commerciali il motore del cambiamento della società.

 

Gestire la crisi

Attraverso la rilettura della Tabula Alimentaria si propone l’analisi del caso di Veleia,  quale centro economico e amministrativo di un  territorio di alta collina nell’Impero romano.  La risposta ad una crisi della middle-class, che da esempio locale diviene emblema di un modello globale.

 

PERCORSI AD INDIRIZZO ARTISTICO-CULTURALE

 

Il teatro. Graecia capta ferum victorem cepit

Tra le influenze maggiormente visibili esercitate dalla cultura greca su quella romana va sicuramente annoverato il teatro. Questa incredibile e ancestrale necessità per la “messa in scena” che inspiegabilmente ha connotato l’uomo fin dai suoi albori, ha spinto le civiltà di cui oggi siamo indegni eredi, a eccellenze mai prima toccate e forse neanche successivamente. A questo fascino ed alle sue valenze anche  apotropaiche  non erano  immuni nemmeno i veleiati, basti pensare allo splendido mosaico visibile nell’antiquarium dell’area.  L’amore dei romani  per  la satira politica e

sociale, i destinatari di apparentemente innocue commedie, la valenza di riscatto verso il potere e l’ordine costituito, questi i temi suggeriti (ma ne potrebbero scaturire anche altri, perché no?) dalla trattazione di questo approfondimento. Possibilità di svolgere il laboratorio direttamente presso l’area archeologica con letture, dibattiti, recitazione di brani.

 

 

I percorsi proposti in questo documento sono solo alcuni esempi degli argomenti di possibile

sviluppo; siamo disponibili a valutare con gli insegnati eventuali integrazioni,  modifiche o

nuove proposte in base a specifici temi o argomenti di particolare interesse sia in programma

sia extra programma.

 

Gli argomenti trattati possono essere  implementati tramite lezioni  in classe con  l’ausilio di

power point o altri supporti multimediali 

Descrizione immagine
Enter file download name here
Download Percorsi Tematici